giovedì 02 ottobre 2014
Android

I nostri telefoni ormai ci accompagnano 24 ore su 24 e gli incidenti che possono capitare ai nostri fidi compagni sono dietro l’angolo.

La bella stagione si avvicina e le possibilità di incidenti con l’acqua crescono esponenzialmente.

Certo che se la sfiga vi accompagna come la nuvola di fantozzi non avete bisogno di far cascare il vostro telefono al mare, in piscina o al lago: vi basterà una semplice vasca da bagno piena di acqua o qualsiasi contenitore.

Vediamo insieme, in questo tutorial, come salvare il nostro smartphone caduto in acqua.

  1. Il primo punto sembra ovvio ma non lo è: rimuovete il telefono il prima possibile dall’acqua e non guardatelo piangendo e sconsolati per 10 minuti imprecando contro il fato.
  2. Rimuovete qualsiasi componente rimovibile (la SIM,la batteria, il coperchio della batteria, ecc …)
  3. Asciugate delicatamente il telefono con un asciugamano:
    EVITATE: ASCIUGAPELLI,carta igienica o altri materiali che possono causare ulteriori danni al vostro dispositivo
  4. Lasciate riposare il telefono in un luogo asciutto e pulito, possibilmente vicino ad un termosifone o al sole.
  5. Una volta che il dispositivo è asciutto, METTETELO IN UN SACCHETTO PIENO DI RISO.
    Il riso ha il potere di assorbire l’acqua e l’umidità rimasta sui componenti.
  6. FATTO!! Dopo UNA NOTTE DI PAZIENZA, se tutto è andato per il verso giusto, dovreste riuscire a usare nuovamente il vostro smartphone.



Come potete vedere sembra una procedura estremamente semplice, ma gli amici di Nokia ci assicurano che funziona alla grande.

Sinceramente , prima di pubblicare questo post, ho sempre usato l’asciugacapelli per cercare di risolvere i danni.

Ma devo ricredermi. E’ assolutamente sconsigliato.

Se siete nella condizione di avere il vostro smartphone bagnato fino all’ultimo componente, mettete in pratica i consigli di questo post, e fatemi sapere se ha funzionato.


Share

About The Author

Sono l'autore e il creatore di questo blog. Sono appassionato di tecnologia, linux, android. Lavoro in ospedale come infermiere e questo blog rappresenta per me un piacevole passatempo che allieta il mio poco tempo libero a disposizione.

4 Comments

  1. Luca 22 maggio 2013 at 12:35

    Grande Omar, questo tutorial ci voleva, io non ne ero a conoscenza… e può sempre servire!
    Complimenti per il blog, continua così! ;-)

    Ciao.
    Luca

  2. matteo 20 agosto 2013 at 21:51

    spero che fuonzionerà per il mio s4

  3. xeroform dressing for burns 3 luglio 2014 at 14:07

    Hi there, after reading this remarkable article
    i am as well cheerful to share my experience here with friends.

Leave A Response

Slider by webdesign