martedì 21 agosto 2018
Android

Installare applicazioni Android su Linux: adesso si può!


Da alcuni mesi, grazie al programma  BlueStacks  abbiamo la possibilità di installare applicazioni Android sul nostro computer fisso o portatile.

Si trattava di una sorta di “macchina virtuale” ottimizzata dal punto di vista grafico per apparire come parte integrante del desktop di Windows.

Ma cosa pensereste se vi dicessi che una distro Linux ha trovato il modo di eseguire “nativamente” tutte le applicazioni Android?

Sto parlando di Sabayon, fondata da Fabio Erculiani, una distro abbastanza giovane e sviluppata in Italia.

Fabio sta scrivendo da zero un nuovo gestore per installare pacchetti binari su Linux.

Questo applicazione basata sulle Gtk3 sfoggia un design molto semplice e pulito (Rigo significa “fila”, più o meno): l’interazione avviene tutto attraverso un singolo widget: la barra di ricerca. Chi non sa come usare una barra di ricerca? Chi non sa usare Google in questi giorni? Bene, questa è la logica. Installare applicazioni (ma anche eseguire la ricerca attraverso quelle disponibili) dovrebbe essere proprio come “googlare” una pagina. Niente di meno, niente di più: si cerca,si trova, si attende per la sua installazione.



In questi giorni il creatore di Sabayon ha implementato la possibilità di installare applicazioni android direttamente da Rigo

Se seguite da vicino il mondo Linux potete capire la portata e l’importanza di questa notizia.

Mai nessun gestore di pacchetti( come apt-get, yum,pacman) era riuscito in un impresa simile.

Installando Sabayon, oltre ad avere a disposizione lo sterminato parco di applicazioni per Linux avremo a disposizione anche quelle presenti sul Play Store di Google.

Al momento Rigo è in fase di costruzione e verrà rilasciato presumibilmente il prossimo mese.

Non appena avrò ulteriori notizie pubblicherò un altro post.

Se volete seguire da vicino gli sviluppi di Rigo vi lascio il link del blog di Fabio Erculiani:

http://lxnay.wordpress.com/


About The Author

Sono l'autore e il creatore di questo blog. Sono appassionato di tecnologia, linux, android. Lavoro in ospedale come infermiere e questo blog rappresenta per me un piacevole passatempo che allieta il mio poco tempo libero a disposizione.

3 Comments

  1. roberto 1 agosto 2012 at 14:10

    fantastico… quindi addio Wine per molte app che vengono rilasciate per windows., MAC e Android… ma non per linux! Tra cui il My190 di Vodafone per esempio… fantastico!

  2. Graziano 28 dicembre 2014 at 19:26

    "Si trattava di una sorta di “macchina virtuale” ottimizzata dal punto di vista grafico per apparire come parte integrante del desktop di Windows." Windowwsssss??? 🙂

Leave A Response

Slider by webdesign